La campagna Territori Equosolidali

Pubblicato da Comunicazione il

L’impegno degli enti locali è fondamentale per contribuire al pieno sviluppo el territorio e per promuovere politiche inclusive, eque e l’educazione dei cittadini/e a tutti i livelli e in tutti i settori.
Negli ultimi anni inoltre, il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, dovrebbe essere al centro delle politiche e delle azioni di ciascun decisore politico per poter promuovere davvero uno sviluppo equo per tutti nel nord e nel sud del mondo.
Il Commercio Equo e Solidale può essere uno strumento chiave per orientare le scelte politiche di un territorio perché propone modelli di economia più equi sostenibili e solidali.

Il Commercio Equo infatti:

  • Si applica in diversi settori della società: l’economia, gli appalti pubblici, la cooperazione internazionale e locale
  • E’ accessibile a tutti attraverso le diverse forme in cui si presenta: i negozi, le attività educative e di formazione, i prodotti negli esercizi pubblici ecc
  • E’ utile per la creazione di reti di soggetti impegnati sullo sviluppo sostenibile a livello locale e per informare ed educare i cittadini ai principi dell’equità, dignità del lavoro, trasparenza delle filiere produttive, parità di genere e molto altro.

Perché coinvolgersi?
Le ragioni per scegliere il commercio equo sono molte. Gli obiettivi della campagna sono:
Promuovere azioni positive e concrete dei territori e degli enti locali finalizzate al sostegno del Commercio Equo e Solidale e dei suoi valori (sostenibilità, equità, rispetto dei diritti dei lavoratori e dei diritti umani, rispetto dell’ambiente, ecc.)

Coinvolgere attivamente gli attori locali (istituzioni, imprese, associazioni, scuole, università, ecc.) per sviluppare azioni di sostenibilità, coerentemente con l’impegno italiano espresso nell’Agenda 2030 per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs)

Contribuire alla creazione di Territori Equosolidali, avvicinando i diversi livelli di rappresentanza politica e creando una forte rete e connessione fra cittadini, soggetti pubblici (incluse le scuole) e imprese per promuovere sviluppo, coesione, resilienza ed equità

Categorie: La campagna